Preloader image
1558
post-template-default,single,single-post,postid-1558,single-format-standard,stockholm-core-1.0.6,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-5.1.8,ajax_fade,page_not_loaded,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive,"> <!-- Google Tag Manager (noscript) --><br style="display:none;

Durata e resistenza delle case in legno.

Durata e resistenza delle case in legno.

Un investimento a lungo termine

In molti Paesi le case prefabbricate in legno sono ormai di utilizzo comune per tutti i benefici che offrono: benessere, design flessibile e moderno, resistenza, contenimento dei costi.

Sempre di più anche in Italia si sta diffondendo la cultura della casa in legno con tutti i suoi vantaggi. Il risparmio energetico, le tante possibilità di personalizzazione, la durata degli edifici nel tempo sono tutti elementi che rendono la casa in legno in bioedilizia un investimento sicuro.

Il legno, da sempre garanzia di solidità

Abitare in una casa in legno significa trarre benessere fisico, risparmiare, ma anche godere di un luogo sicuro per tutta la famiglia. Il legno è tra i più antichi materiali utilizzati dall’uomo come riparo e nelle costruzioni. Secondo gli studi degli esperti in architettura, una casa in legno non teme il passare degli anni e rimane una garanzia nel lungo periodo.

In Italia ci sono zone a elevato rischio sismico e le nuove case prefabbricate rispondono ai requisiti di prevenzione ai terremoti. Stabili e durevoli, le case in legno hanno infatti un’alta resistenza meccanica alle scosse telluriche grazie alla duttilità ed elasticità del legno, che assorbe in modo naturale le sollecitazioni dei terremoti.

L’università di Lipsia nel 2002 ha condotto uno studio sulla solidità delle case in legno da cui è emerso che questo tipo di abitazioni prefabbricate hanno una durata comparabile alle case in muratura e, se ben costruite e realizzate a norma, possono addirittura resistere più a lungo.

Secondo i ricercatori le case in bioedilizia sono ideali per il benessere di chi ci abita perché garantiscono isolamento termico e acustico e alta resistenza all’umidità.

Le case in legno sono un investimento commerciale

Le case prefabbricate in legno sono basate su tecniche costruttive recenti che ottimizzano le risorse e utilizzano materiali bioedili di prima qualità, con impiantistica moderna ad alto rendimento, sia per la parte idrotermica che per quella elettrica. Sono a basso consumo energetico e ridotto impatto ambientale: per questo sono considerate un investimento economico per il futuro, in un mondo sempre più attento a rispettare e concentrare le risorse naturali.

I materiali e le tecnologie utilizzate per la costruzione delle case in legno garantiscono isolamento termoacustico, sostenibilità e consumi ridotti. Investire ora in una casa in bioedilizia significa avere un’abitazione proiettata nel futuro, efficiente e duratura.

Mentre le case costruite negli anni 70 in cemento armato oggi mostrano segni di deterioramento, problemi di umidità e ponti termici, le case in legno, oltre ad essere antisismiche, non subiscono le conseguenze dell’esposizione diretta agli agenti atmosferici. I costruttori ormai prolungano le garanzie di legge per le case in legno fino a 30 anni, un chiaro segnale della qualità di queste abitazioni.

Costruttori affidabili

Ovviamente la resistenza delle case in legno dipende anche dalla qualità dei materiali e dalla professionalità degli operatori. Non è solo il legno, la cui resistenza è evidentemente comprovata dai fatti, a fare la differenza, ma sono importanti anche i processi di lavorazione e il modo in cui il legno viene utilizzato.

È pertanto essenziale assicurarsi che l’azienda di costruzioni rispetti tutte le norme di sicurezza per garantire la durata delle case in legno. È importante che il costruttore:

  • conosca bene il materiale e il suo corretto impiego in ambito costruttivo;
  • progetti l’abitazione in maniera coerente, funzionale e sicura;
  • ponga attenzione ai dettagli costruttivi, come pareti, elementi isolanti, innesto degli infissi, impianti, finiture.

Il mercato delle case in legno

In un mercato come quello immobiliare che più di altri ha subito gli effetti della crisi, le case in legno prefabbricate sono state e continuano a essere una ventata di aria fresca. Infatti, a parità di zona e posizione, molte persone scelgono case a basso impatto ambientale. Per questo il settore della bioedilizia è destinato a rafforzarsi e crescere, soprattutto perché aumentano le ricerche nelle tecnologie costruttive applicate alle case in legno, sempre più considerate un patrimonio per la famiglia e investimento duraturo.

Le case prefabbricate consentono di ridurre i consumi energetici e i costi di manutenzione. Gli interventi di manutenzione sono spesso programmati dalla stessa ditta costruttrice che fornisce all’acquirente un piano di interventi su involucro, infissi e impianti per ottimizzare la durata dell’immobile. Le case in legno oltre a durate a lungo garantiscono anche isolamento termico e un edificio isolato emette meno CO2 nell’ambiente. Potranno quindi vantare bassi costi di gestione per riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda: in poche parole, benessere, risparmi e una lunga durata.