Preloader image
1562
post-template-default,single,single-post,postid-1562,single-format-standard,stockholm-core-1.0.6,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-5.1.8,ajax_fade,page_not_loaded,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive,"> <!-- Google Tag Manager (noscript) --><br style="display:none;

La manutenzione delle case in legno: consigli e informazioni

La manutenzione delle case in legno: consigli e informazioni

Acquistare una casa in legno è una scelta ecologica e un investimento redditizio orientato al futuro. Si tratta infatti di un tipo di abitazione che garantisce benessere, bassi consumi e consente di ottenere soluzioni di design eleganti e di pregio. Le case prefabbricate in legno hanno anche una manutenzione semplice. Non richiedono più cure di quanto richiederebbe un’abitazione tradizionale.

Ecco alcune informazioni utili sulla manutenzione delle case in legno.

La manutenzione delle case in legno

I più scettici nei confronti della bioedilizia spesso prendono di mira proprio il fattore manutenzione della case in legno, sostenendo che questa tipologia di edifici abbia una durata minore rispetto alle case tradizionali e necessiti di maggiore cura. In realtà le case prefabbricate in legno richiedono una manutenzione minima in quanto il materiale utilizzato viene trattato in modo specifico.

La manutenzione di una casa in legno non è molto diversa da quella di un’abitazione in calcestruzzo o muratura. Se la casa è costruita secondo criteri standard da professionisti esperti che sanno selezionare con cura i materiali, la manutenzione sarà davvero limitata a interventi di pittura sull’esterno e sulle travi a vista del tetto, se presenti. È comunque consigliabile fare un controllo periodico di facciate, serramenti e impiantistica per verificare la presenza di eventuali problematiche per risolverle prontamente.

I problemi delle case in legno sono rari in quanto queste abitazioni non temono l’umidità. Il legno e la traspirabilità dei materiali garantiscono infatti isolamento ed evitano la condensa. In questo modo non si formano muffe e batteri nelle case in bioedilizia. Per questo la durata delle case in legno è garantita e l’ambiente che si crea è salubre e gradevole.

Infiltrazioni o crepe non dovrebbero esserci e considerata la leggerezza del materiale gli “assestamenti” sono minimi, comunque ci si può rivolgere direttamente al costruttore o a un manutentore di fiducia, proprio come si farebbe con le case tradizionali per preservarne al meglio le proprietà e assicurarsi un tenore di vita adeguato.

La progettazione e i materiali delle case in legno

A garanzia della durata di vita delle case prefabbricate in legno deve esserci una progettazione svolta con cura già in partenza. La produzione dovrà poi impiegare tecnologie, materiali e processi di controllo adeguati. Il settore della bioedilizia in questo senso è molto avanzato e decisamente all’avanguardia, tanto da riuscire a prevenire gli errori dell’edilizia tradizionale.

Il materiale è chiaramente essenziale. Per questo nelle case prefabbricate il legno impiegato viene sottoposto ad appositi trattamenti prima di essere utilizzato. In tal modo, il legno delle case in bioedilizia sarà resistente al fuoco, all’usura, all’umidità, all’attacco di parassiti e garantirà all’abitazione una lunga durata di vita. Infine, la posa professionale svolta da un team formato e specializzato eviterà infine l’insorgere di problemi.

Le case in legno sono antisismiche

Uno dei grossi vantaggi forniti dalle case prefabbricate in legno è la loro proprietà antisismica. Il legno infatti è un materiale elastico, quindi l’abitazione anche se sottoposta a scosse di alta magnitudo o a venti di potenza elevate, non crolla. Questo rende le case in bioedilizia una scelta ottima su cui puntare anche in territori particolarmente soggetti a eventi atmosferici estremi e adatte in un paese come l’Italia che presenta alcune aree a forte rischio sismico.

La manutenzione degli impianti

Le case in legno vantano un ulteriore pro rispetto alle case tradizionali: tubazioni e cavi elettrici passano all’interno di strutture facilmente accessibili. Eventuali test e riparazioni in caso di guasti sono molto più semplici. Questo vantaggio è evidente anche leggendo le opinioni sulle case in legno scritte da chi le abita o da chi ha dovuto eseguire dei lavori.

Quali verifiche fare

Per la manutenzione delle case di bioedilizia è sempre bene effettuare periodici controlli, in particolare:

  • verificare le facciate ;
  • tenere sotto controllo i serramenti;
  • controllare la copertura dell’edificio e delle parti sporgenti (porticati, tettoie, ecc.).

Tutto questo va svolto prestando la massima attenzione alle norme di sicurezza. Ecco perché è fondamentale affidarsi a professionisti del settore come My Wood Home che, con un’esperienza sul campo di oltre 15 anni, potranno verificare anche aspetti come il corretto funzionamento dell’impiantistica in base alla normativa vigente e dei sistemi di riscaldamento e ventilazione.

Come per ogni abitazione, anche una casa in legno ha bisogno di essere curata. Vanno prese precauzioni contro l’umidità e quelle accortezze minime e legate al buon senso che richiede anche un’abitazione tradizionale. In questo modo, una casa prefabbricata in legno potrà durare a lungo, garantendo allo stesso tempo risparmio e benessere.